2021 dietro le quinte

Predica bene e razzola male” una frase che ho sempre detto, sotto forma di critica confesso, ma che mi è tornata indietro come un boomerang per tutto il 2021 e ti racconto perché.

Per chi mi conosce, e quei pochi che mi seguono, sanno che di lavoro faccio la Copywriter. In poche parole, quando cerco di spiegarlo a chi non bazzica in questo pazzo mondo, scrivo per le aziende o per privati che hanno voglia di migliorare la loro identità digitale (e qui la maggior parte delle volte ho già perso l’attenzione di chi mi ascolta, percependo i flussi di pensiero che navigano nel vuoto più assoluto). Insomma, faccio cose online sistemando la comunicazione di altri. E qui tirano tutti un sospiro di sollievo e parte la domanda “A ma fai i volantini quindi?” Silenzio.

Tralasciando questo, c’è una cosa che mi lascia un po’ l’amaro in bocca, mentre si avvicina il momento di salutare questo caotico 2021, ed è proprio la comunicazione, la mia.
Durante il lockdown del 2020 a causa del Coronavirus ho deciso di sistemare il mio sito e i miei canali social per rendere finalmente il tutto più professionale e meno arrangiato. E non solo, ho acquistato dei corsi per capire fino in fondo come migliorare il tutto a 360°.

Notti passate a programmare piani editoriali, a creare grafiche personalizzate su Canva e articoli per il blog. Insomma, il pacchetto completo come se lavorassi per un cliente.
Questo ha dato una carica in più alla mia immagine, dando vita a nuove collaborazioni, a nuovi ruoli e nuovi progetti, ma ahimé ha frenato la mia attività di personal branding che tanto suggerisco ai miei clienti e che ho bloccato perché le ore del giorno non bastano mai.

E mentre preparo gli ultimi piani editoriali con le grafiche di auguri e la mente già in ferie mi sale l’angoscia e penso “ma risulto credibile agli occhi di chi affida la sua comunicazione a me?” Ed è qui che il concetto “predica bene e razzola male” si palesa malefico nei pensieri costringendomi a confessare che, forse forse, non è il caso di trascurare tutto perché non ho intenzione di fermarmi qui. Ma se voglio continuare a crescere è il caso di farmi viva, di tanto in tanto, senza annoiare, senza stress.

E mentre attendo la fine della ristrutturazione del mio ufficio, perché il tavolo della cucina si è stufato di ospitarmi, saluto qui questo 2021 senza to do list, suggerimenti per una migliore digital strategy o la top 5 di tool per la tua comunicazione, ma semplicemente con “Buone feste a tutti” e godiamoci un po’ di relax che questi ultimi mesi hanno davvero messo alla prova ognuno di noi. Intanto mi dedico a impacchettare gli ultimi regali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: